Lower and Upper Antelope Canyons: vanno visitati

Page, AZ 04-03-2015 - 1155La parte superiore dell’Arizona riserva paesaggi ed escursioni mozzafiato. Antelope Canyons – Lower and Upper – una delle mete più affascinanti e gettonate della zona sebbene meno nota di Grand Canyon. Entrambi i canyon si trovano a poche centinaia di metri di distanza in linea d’aria e sono il soggetto di shooting fotografici mozzafiato. Oltre a essere particolarmente affascinanti e unici, anche i soggetti ideali per scatenarsi con la macchina fotografica. Nulla di meglio, no? La località è Page, AZ, dotata di un piccolo aeroporto. per la maggior parte dei turisti il percorso più logico consiste nel risalire da Phoenix sfiorando Sedona, toccando Flagstaff (entrambe località molto carine e da visitare) per poi proseguire sempre verso corso per raggiungere Page a poche miglia a sud del confine con Utah. Sono oltre 4 ore in auto estremamente piacevoli per un paesaggio vario, dal desertico a quello alpino per poi arrivare in una zona ideale per Beep-beep e gli altri personaggi dei cartoons Looney Tunes.

Upper AntelopeOnline ho trovato alcuni consigli e commenti su come prepararsi per la visita in queste località, ma l’esperienza mi suggerisce che ci sia spazio per una visione maggiormente strutturata soprattutto per chi intende visitarli con lo scopo di scattare qualche foto, possibilmente memorabile. Come anticipato, i due canyons sono decisamente diversi e richiedono un “approccio fotografico” differente.

In generale, queste le considerazioni di fondo:

  • Entrambi i canyons sono in Navajo Nations e possono essere visitati esclusivamente attraverso tour organizzati;
  • Esistono almeno una mezza dozzina di organizzazioni dedicate allo scopo, tutte più o meno con siti web decisamente modesti e al di sotto delle aspettative o di quello che servirebbe per avere un’idea chiara e precisa del tipo di esperienza offerto;
  • Esistono due tipologie di tours: quello generico e quello fotografico. Il secondo va generalmente prenotato con un certo anticipo per posti limitati e orari chiave da assicurarsi.  Già su questo aspetto la quasi totalità dei siti lascia a desiderare per le poche informazioni esposte e il modo. Inoltre, non è nemmeno garantito che rispondano al telefono. Detto ciò, non bisogna demordere e valutare con attenzione. Il momento dell’anno gioca anche un ruolo non trascurabile. Per Upper Antelope Canyon l’orario migliore è sicuramente quello di mezzogiorno con il sole in posizione verticale. I tour fotografici in questa fascia orario sono iper gettonati e il motivo lo illustrerò a breve;
  • Sempre riguardo alle agenzie, molti commenti di precedenti visitatori sono estremamente negativi e contraddittori tra loro. Difficile quindi farsi un’idea precisa su come procedere. Avendo prenotato all’ultimo momento, la scelta è stata limitata e condizionata dalle poche disponibilità residue. ancora una volta, muoversi in anticipo è un suggerimento banale, ma particolarmente utile in questo caso;
  • Ho visitato Lower Antelope Canyon con Ken’s Tour e Upper Antelope Canyon con Antelope Slot Canyon. In entrambi i casi esperienze positive, ma non ho termini di confronto;
  • Diverse le modalità per raggiungere i due canyons. Nel caso di Lower si arriva in auto dove un ampio parcheggio risolve qualsiasi problema. L’agenzia si trova in loco e il tour a piedi inizia direttamente sul posto. Per Upper, invece, il trasporto dalla città avviene attraverso appositi veicoli visto che le ultime miglia sono tutte in una zona protetta e con fondo sabbioso;
  • I prezzi dei tour variano parecchio da agenzia ad agenzie. Anche questa una variabile non trascurabile e – in qualche modo – fuori controllo;
  • Per quanto riguarda gli appassionati di foto, scordatevi di poter beneficiare di condizioni di scatto ideali. Anzi, il contrario. I canyons sono sempre affollati e nonostante la durata di due ore per i tour fotografici, lo spazio microscopico va condiviso con almeno una dozzina di apprendisti fotografi e con tutti gli altri “peones” presenti nello stesso momento. Quindi caos come elemento permanente salvo particolari giorni dell’anno di limitata presenza di turisti che – peraltro – non saprei indicare;
  • Esiste un significativo gradiente termico rispetto all’esterno. Indossare una giacca decisamente consigliabile. In aggiunta, nonostante lo spazio limitato, spostarsi con un piccolo zainetto sulle spalle non crea problemi.

Upper Antelope Canyon (UAC)

  • Il sito può essere raggiunto esclusivamente con i mezzi dei tour operator. Si tratta mediamente di un tragitto di una quindicina di minuti, metà su strada e altra metà su sabbia. La polvere/sabbia sarà la vostra compagna dell’esperienza presso UAC ponendo non pochi problemi alle apparecchiature fotografiche;
  • L’orario migliore per Upper Antelope Canyon è a ridosso del mezzogiorno. In quel momento i raggi del sole verticali creano l’effetto di “trave di luce” alquanto spettacolare e fotograficamente quasi unico;
  • La sabbia cade in continuazione dall’alto. Se la giornata è particolarmente ventilata, aspettatevi una “pioggia di sabbia” continua per tutta la durata della visita. Indossare un cappellino con visiera un buon consiglio, anche se gran parte del tempo lo trascorrerete con il naso verso l’alto. Alcuni si proteggono con mascherina sulla bocca e con occhiali trasparenti;
  • Per quanto riguarda la macchina fotografica, soprattutto se si tratta di una DSLR, questi i miei consigli:
    • Proteggerla l’intero corpo e la lente con un sacchetto di plastica leggero e trasparente bloccando l’estremità frontale con un elastico e lasciando spazio per l’eventuale sviluppo in lunghezza della lente;
    • Bloccare il sacchetto con un elastico sul copri lente. Prima di farlo, consiglio alcune prove;
    • Assicurarsi che il sacchetto sia sufficientemente lungo e ampio per permettere di accedere ai comandi della macchina mantenendola sempre protetta. Il rischio di danneggiare lente o corpo sono realmente elevati soprattutto in condizioni di elevata presenza di sabbia nell’aria;
    • Pensare di cambiare lente dentro il canyon pura follia. Assolutamente da evitare;
    • Circa la lente da usare, difficile fornire una risposta precisa. La sensazione è che la maggior parte degli scatti stia intorno ai 20mm su una full frame. Quindi un 11-24mm potrebbe essere la lente ideale;
    • Considerando la limitata illuminazione interna e l’assenza di cavalletto (vietato nei tour normali, obbligatorio per quelli fotografici), difficile che vengano delle belle foto salvo macchine capaci di ottima resa anche con ISO elevati;
    • Per far apparire le rocce arancioni, occorre impostare WB su Cloud;
    • Cavalletto indispensabile per tenere ISO bassi, apertura 11+ e tempi che possono raggiungere facilmente i 5 secondi. Il tutto sapendo che il posto è iper frequentato e il rischio di bombing fotografico elevato.

Una visita normale dura un’ora, quella fotografica il doppio. Esperienza notevole, ma – ripeto – preparatevi a condividere lo spazio con almeno una quarantina di persone allo stesso tempo. Occorre essere veloci, pronti e rispettare le regole e i tempiese guide.

Lower Antilope Canyon

Page, AZ 04-03-2015 - 1175A me è piaciuto molto, forse addirittura di più del celebrato Upper. Teoricamente meno scenico, in realtà decisamente più tranquillo e per questo più gradevole da visitare e apprezzare. L’accesso richiede di scendere su una scala metallica di almeno una ventina di metri per poi proseguire all’interno del canyon, risalendolo dolcemente fino a emergere quasi allo stesso livello del parcheggio auto sfruttando una fessura nella roccia. Colpisce l’uscita: sembra impossibile che lì sotto si cieli uno spazio comunque ampio per ospitare molte persone e lungo centinaia di metri. Ma il meglio è chiaramente all’interno. Qui una galleria di alcuni scatti fatti in occasione di una recente visita.

Penso di tornare perché l’esperienza vale una seconda visita, considerando anche che tutt’intorno esistono altre dozzine di posti spettacolari da visitare.

Published by

smaruzzi

about.me/smaruzzi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *