Product ImageColpito e installato. Risultato finale: wow! Veramente un’esperienza notevole, sia per la qualità delle immagini, la facilità di accedere a diverse fonti di contenuto e alla piacevolezza di pilotare un momento di intrattenimento in famiglia con un semplice Apple Remote e una facilità di navigazione davvero sorprendente. Un passo alla volta, però.

In questa occasione mi sono fatto un po’ più furbo del solito applicando in profondità l’approccio ROPO (Research Online, Purchase Offline) visto che i tempi di consegna dell’Apple store avrebbero superato il 25 Dicembre (mia negligenza nei giorni scorsi) e il desiderio di provare il gadget troppo forte. Indipendentemente dall’aspetto relativo all’acquisto, sono stato bravo una volta tanto nel capire come integrare e configurare il tutto all’interno della mia media room principale. Ho acquistato un cavo toslink collegando Apple TV all’amplificatore e un cavo HDMI per raggiungere lo schermo LED assicurando una combinazione audio e video di elevata qualità (il prodotto è commercializzato senza alcun cavo AV).

La connessione alla wireless domestica è avvenuta senza alcun problema, così come il sign-in al servizio YouTube integrato nel prodotto. Quest’ultimo è una full-blown experience di YouTube e non un subset come descritto per il televisore Samsung e i widget Yahoo! correlati. Ho fatto sign-in con il mio account accedendo immediatamente dopo alle mia playlist e subscritions attivate in precedenza sul Mac.

Ma la parte più piacevole della fase immediatamente successiva all’installazione è stata il collegamento all’iTunes Store e alla conseguente visione di molti trailers di film di prossima uscita e disponibili a noleggio anche HD o per acquisto permanente, sempre in HD (ormai evito il formato standard salvo situazioni in cui non esista l’alternativa). Per testare il tutto ho preceduto al noleggio di un film che allieterà questa serata.

Altro aspetto interessante è l’integrazione con iTunes per sincronizzare e condividere le librerie musicali e di altri media. La presenza di Apple TV all’interno delle soluzioni tecnologiche della case di fatta integra lo schermo principale con il sistema di entertainment complessivo rendendo naturale la condizione di musica, film e foto e aggiungendo il “canale” YouTube a quelli preselezionati attraverso l’antenna e il satellite.

1 Commento. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu