Dopo i dati stellari del primo trimestre 2010, Apple raggiunge nell’after market la quotazione record di $263 per azione. Impressionanti e sbalorditivi i volumi di vendita di iPhone (8.7M), iPod (10.89M) e Macs (2.94M). E dal prossimo trimestre si aggiungerà al quadro anche iPad.

Quattordici mesi fa il titolo veleggiava intorno a $80. Ora, qualora nelle trattazioni di domani venisse confermata la crescita dopo la chiusura di Wall Street, Apple si avvicinerebbe in modo consistente a Microsoft nella capitalizzazione di borsa. Competizione effimera, ma pur sempre una chiara indicazione della crescita esponenziale dell’azienda di Cupertino. Qualora ce ne fosse bisogno.

2 Commenti. Nuovo commento

  • Forse non ho ben chiaro come si calcoli la capitalizzazione di una azienda… ma se il valore è proporzionale a quello delle azioni, qualora le AAPL venissero confermate a 263$ la capitalizzazione dovrebbe essere intorno ai 238B, ancora un po’ distante dai 275B di MSFT.

    Rispondi
  • Stefano Maruzzi
    Aprile 21, 2010 6:13 am

    # di outstanding share * valore azione.
    Dipende in effetti dalla capacità di fare il balzo oggi da parte di AAPL. Nelle ultime ore era salita anche di $20, riducendo il gap a pochissimo. Staremo a vedere

    Rispondi

Rispondi a Stefano Maruzzi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu