Il terminal aeroportuale più famoso che conosca è Terminal 5 (o T5) di British Airways a Heathrow inaugurato a fine marzo del 2007 non certo con grande successo (a novembre verrà inaugurato T2 a Dublino e da due anni i voli internazionali in arrivo a Beijing atterrano nel gigantesco T3). Da poco JetBlue, compagnia aerea emergente negli USA e diventata anche popolare all’estero grazie alla bravata di un suo stewart che ha abbandonato l’aeromobile e i suoi passeggeri dopo una crisi isterica, ha inaugurato a New York il proprio nuovo hub, anch’esso T5 . Particolarità del posto almeno un paio. In primo luogo WiFi aperta e gratuita. Per noi europei spesso ancora un miraggio, negli USA quasi uno standard da diversi anni. Meno appariscente, ma decisamente apprezzato dai viaggiatori la presenza di centinaia di prese di corrente ormai indispensabili vista la quantità di dispositivi elettronici da ricaricare con grande frequenza vista la voracità in termini di energia. Proprio su questo secondo punto JetBlue ha insistito nella campagna di comunicazione in occasione dell’inaugurazione e apertura al pubblico. Divertente notare come una comunissima, quasi volgare e super consolidata da decenni presa di corrente possa diventare soggetto principale di un’azione PR. Solo una quindicina d’anni fa se qualcuno avesse ipotizzato una scelta simile sarebbe finito diritto in manicomio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu