Portata a termine con successo la migrazione: ometto soddisfatto. Particolarmente apprezzato che abbia funzionato tutto perfettamente anche con il sistema di bordo dell’auto. Al momento posso quindi condividere solo soddisfazione e nessuna carenza particolare rispetto al mio scenario precedente. Il vero test sarà nelle prossime ore quando configurerò anche un nuovo iPhone 4. Potrò quindi arrivare a una conclusione personale anche se la sensazione è che a livello di qualità di video forse Apple abbia un margine di vantaggio grazie alla maggiore risoluzione. Vedremo. Nel frattempo segnalo questo bell’articolo di Engadget sulla personalizzazione di Nexus S. E quanto mi stupisce è la quantità e la qualità della documentazione già disponibile su un prodotto praticamente con pochi giorni di vita. Google Listen una delle applicazioni che ho aggiunto alla mia dotazione ispirato dalla lettura del pezzo.

Nel frattempo Android va nello spazio sia per vendite che nel vero senso del termine.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=x8XjIkdUQns]

4 Commenti. Nuovo commento

  • Ciao Stefano!
    Mi sto interessando molto al Nexsus S e all’iPhone 4, vorrei chiederti qualche parere dopo qualche mese di utilizzo, così magari mi aiuti a decidere quale prendere e soprattutto dove comprarlo al miglior prezzo 😉

    Rispondi
    • Stefano Maruzzi
      Marzo 12, 2011 9:16 pm

      Damiano,

      mi dicono che Nexus S sia in vendita presso i negozi Vodafone già da qualche giorno. Leggo di €549 come prezzo al consumatore, più o meno in linea con prodotti con caratteristiche simili. Consiglierei poi subito una shell protettiva. Io ne ho presa una negli USA da BestBuy.
      In generale mi trovo benissimo e non rimpiango in nessun modo il mio vecchio iPhone. Apprezzo molto la velocità di risposta ai comandi, gli aggiornamenti OTA, l’interazione con il mio iMac di casa via USB che mi consente di accedere al telefono come uno storage device senza alcun problema, l’integrazione via Bluetooth con il mio car system (veramente, veramente notevole), la disponibilità delle applicazioni che mi servono e mi interessano (alcune un po’ troppo lente, altre insufficientemente stabili per obiettività), i comandi vocali, l’efficacia del software Google preinstallato, l’ergonomia e la UI. Da migliorare la gestione dei contatti non tanto sul telefono in sé, quanto in una logica di sincronizzazione naturale con gmail (entrambi i miei accounts, quello personale e professionale) e l’address book del Mac. Sono riuscito a far funzionare il tutto relativamente bene, ma non così bene come nell’ecosistema integrato Apple, come intuibile. Punti di debolezza – a mio modesto avviso – sia nella gestione dei contatti in gmail (non è proprio triviale avere un’unica contact list tra due account gmail) che nella sincronizzazione con MobileMe e AddressBook appunto. Ho visto che esistono dei servizi a pagamento che sembrano qualificarsi come possibili soluzioni, ma non ne sono al 100% certo.
      Benissimo con la musica che continuo ad acquistare da iTunes, con il download dei podcast e con la gestione di video via YouTube. Bene come telefono, bene come device, bene come videocamera e macchina fotografica, benino come apps, ottimo nell’integrazione con la mia auto, deliziato da OTA, ma riscontrati reali problemi d’uso di qualsiasi genere.

      Mia moglie ha ricevuto da Babbo Natale un iPhone 4. L’ho usato molto poco. Mi sembra che lo schermo abbia una nitidezza notevole (ma credo risoluzione inferiore) ottimo su tutti i fronti come le versioni precedenti. Sintetizzando e sempre su base strettamente soggettiva, credo siano quasi equivalenti, con Nexus S molto piacevole per chi ha una buona propensione e interesse a “smanettare” e personalizzare l’esperienza d’uso di un computer.

      Spero d’esserti stato d’aiuto in qualche modo. Entrambi prodotti notevoli. Scelta non facile. Auguri, Stefano

      Rispondi
      • Stefano,

        ti ringrazio moltissimo per la tua recensione. L’esperienza di un utente è sicuramente la più preziosa recensione in assoluto. Devo però dire che il prezzo mi scoraggia veramente molto, considerando che Google ha puntato ad un processore single core, al case in plastica Samsung e ad altri dettagli un pò “sottovalutati”. Ammetto che avrei preferito continuare con la manifattura HTC e magari dare un respiro un pò più lungimirante al telefono, essendo quello di punta dei programmatori, ed essendo già superato in termini di potenza da altri dispositivi…

        Ti ringrazio per la gentilezza e la velocità di risposta, e mi permetto di rifarti anche qui i complimenti che ti ho già fatto di persona all’InnovationDay a Padova per il tuo intervento, veramente brillante!

        Damiano

        Rispondi
  • Ma a nessuno manca la possibilità di spostare dalla Inbox le email in una cartella del proprio archivio? No perché se non usate Gmail vi farei volentieri osservare che non potete compiere questa operazione. Le cartelle IMAP e Exchange si sincronizzano, ma le email non si possono spostare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu