Prosegue il momento difficile di Microsoft almeno sui mercati finanziari. La performance essenzialmente piatta dell’azione MSFT ruota attorno al valore di $27 dal febbraio 2002, con una punta verso l’alto a $36.81 il 31 ottobre 2007 coincidente anche con la massima capitalizzazione di borsa dell’ultimo decennio e una depressione a $16.15 il 26 febbraio 2009. Alla chiusura dei mercati di ieri la capitalizzazione di borsa era pari alla ragguardevole cifra di $230.49 miliardi di dollari. Apple, dopo il sorpasso dello scorso anno, ha ulteriormente allungato avendo chiuso ieri a $384.26 miliardi di dollari. Nelle ultime settimane Google (GOOG) si è fortemente avvicinata fermandosi a $210.08 miliardi ed è vicinissima al proprio record personale di $216.32  stabilito il 31 marzo del 2007. In corsa anche IBM che è risalita a $220.51 miliardi, una traiettoria più continua nel tempo, ma meno ripida. L’evoluzione nel tempo è illustrata in questo grafico. Exxon, la compagnia energetica, ancora numero uno con un “vantaggio” di una trentina di miliardi su Apple. Nelle prossime settimane previste variazioni in seguito alla condivisione dei dati dell’ultimo trimestre 2001. La gara continua.

1 Commento. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu