Organizzare le vacanze un’attività che richiede creatività, ingegno, pazienza e grande metodo, almeno dalle mie parti. E argomento di dibattiti interni alla famiglia per settimane cercando di accontentare le diverse esigenze. Essendo poi questa l’ultima vacanza estiva in assoluto causa predizione Maya, occorre scegliere l’itinerario, le mete e la compagnia con particolare attenzione. Su questo ultimi punto spero di sbagliarmi.

Sempre più popolare – almeno tra diversi amici e conoscenti – l’esperienza in mare a bordo di barche di diverse dimensioni, in località remote o vicine, con familiari e amici o anche sconosciuti. Può la tecnologia e la sempre più pervasiva dimensione social dare una mano a chi ricerca questo genere di esperienza? È quanto si sono domandati i promotori di Sailsquare, il risultato di una start-up italiana che ha aperto i battenti recentemente in versione beta. L’idea è molto carina. Si parte dalla pubblicazione della propria vacanza ideale scegliendo itinerario, compagnia e momento di viaggio. Lo scopo è quello di attirare l’attenzione di potenziali membri dell’equipaggio attingendo al pool di propri conoscenti, ma aprendo anche a nuovi soggetti. Superata questa fase non resta altro che selezionare l’imbarcazione da un database di 3000 alternative. Analogamente il servizio si presta come una piattaforma per trovare la propria vacanza ideale contando sul fatto che qualcun altro si sia dato da fare proponendo soluzioni stimolanti.

Per esempio Simone si candida come crew leader e skipper per una vacanza a Capraia, Elba e Giglio a fine giugno e cerca soci di avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu