rev-and-eps-q1-2013-thursNegli USA non si placa la polemica relativamente alla correlazione tra il tonfo del titolo Apple in borsa e le erronee previsioni degli analisti finanziari. Per documentare il livello di accuratezza e di precisione del lavoro svolto da questi signori nel caso specifico – credo però che l’esempio sia un buon rappresentate più in generale del fenomeno – ecco un paio di grafici che propongono l’evoluzione nel tempo dei risultati trimestrali di Apple e le stime di analisti professionisti e indipendenti. Lo scarto è sempre ampio.

Ancora più imbarazzante per la categoria, questa tabella dove compaiono tutte le previsioni formulate nelle ultime settimane e relative al trimestre oggetto di tante controversie. per fornire una chiave di lettura ricordo che il fatturato di Apple si è attestato a $54.5 miliardi di dollari.

q1-2013-smackdown-final-sortedDieci analisti si erano spinti oltre $60B, mancando anche del 20+% il risultato. Come ricordato in un precedente post, molti si sono dimenticati di considerare nei loro calcoli che il confronto anno su anno avrebbe dovuto tenere conto della differenza di una settimana in meno (13 rispetto a 14), “dettaglio” che è stato stimato in oltre $4B di fatturato in meno rispetto all’anno precedente proprio per semplice mancanza di tempo a calendario. Insomma, da dei professionisti – o presunti tali – ci si potrebbe aspettare qualcosa in più.

Sull’onda di tutta questa scientificità applicata alle previsioni finanziarie, mi sento anch’io legittimato a fare delle previsioni. Eccole:

  • tra non molto andrò a giocare a tennis;
  • ci sarà bel tempo oggi a Miami;
  • uno dei due finalisti tra Murray e Djokovic vincerà gli Australian Open.

Non male, vero?

1 Commento. Nuovo commento

Rispondi a Gli scandali MPS e Saipem dimostrano che la reputazione è un asset tangibile, ma non solo durante le crisi | Behind Reputation Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu