Percorrendo la High Line di New York, è stato troppo semplice osservare il comportamento di chi si stava riposando su sedie, panchine e long chairs disseminate lungo il percorso. Violando qualsiasi regola relativa alla privacy, ho anche scattato diverse foto per documentare diversi comportamenti (tanto, nei prossimi anni, sarà solo e semplicemente una violazione continua, almeno rispetto alle regole e le percezioni attuali).

Iniziamo da un comportamento che definirei in estinzione:

Extinct

 

 

 

 

 

 

Segue poi un comportamento sempre più raro:

Rare

 

 

 

 

 

 

Per arrivare a quanto definirei come The New Normal:

Normal

In questi giorni vedo solo iPhone intorno a me, utilizzati per scattare foto, mandare messaggi, leggere posta, giocare, pagare scontrini, fare boarding, check in in albergo e molte altre attività ritenute delle banalità. Oggi.

1 Commento. Nuovo commento

  • schizofrenico
    Maggio 12, 2013 1:36 am

    non vorrei violare troppa privacy, ma io noto che è verissimo quello che dici, ma che socialmente fa schifo: ieri ero a cena da persone di una certa età ma avevamo un po’ tutte le età a disposizione per un totale di una decina di persone. Io osservavo. La tv osservava noi, nessuno osservava la TV. 1:0 per la socialità. Due persone giocavano a scacchi, persone vere, interagendo, con scacchi veri, uno di fronte all’altro, spesso parlandosi e guardandosi in faccia e parlando anche d’altro: una terza persona li guardava e, a parte giocare, partecipava alla vita sociale. A tavola tutti parlavano con tutti anche se talvolta si formavano piccoli gruppetti. La vita totale del gruppo non prevedeva alcun isolato. Ad un certo punto quattro persone si sono messe a giocare a carte ed i rimanenti hanno parlato con loro od osservato la scena.

    Due sere prima eravamo a casa di un’altra persona ma di questo stesso gruppo. E tutti avevano in mano uno smarzporn. Credo di non doverti nemmeno descrivere la scena. Immaginala pure da solo: è la stessa in tutto il pianeta ovunque succeda questo. Zombie con un cosetto davanti. E la maggior parte delle volte, quando guardi cosa stanno facendo non trovi una giustificazione valida.

    La serata è terminata con sonnolenza, noia, e nessuno scambio utile: guadagno per la socialità e l’intelligenza: zero.

    Il mio smarzporn mi è utile, ma mi incurva la schiena (colpa mia, certo), emette radiazioni, consuma tantissimo sia con wifi che con la navigazione via sim, non sembra essere stato progettato per le dita di un primate, qualsiasi suoneria si sente peggio che con il celllulare nokia da mezzo euro di 10 anni fa e si vede solo se vivi nelle caverne od in un ufficio e comunque sposta la mia attenzione dagli altri esseri umani a quello schermetto. Cerco di ricordarmi che l’evoluzione ci mette parecchi millenni a fare il suo lavoro… io posso accettare anche un po’ più lentamente alcuni cambiamenti sociali… posso controllare se sono davvero utili e quando.

    Quello di vedere quattro persone ad un tavolo che guardano uno schermetto invece che una qualsiasi delle altre persone con le quali vi si sono recate è uno di quei cambiamenti che sto vedendo: un po’ dappertutto.

    E sono uno di quelli che non si capacita che la macchina del caffé non sia controllabile via lan. Eppure…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu