OneUpC’è sempre spazio di miglioramento in qualsiasi attività, settore o iniziativa. È quanto insegnano alcune compagnie aeree che hanno adottato un modo decisamente intelligente per aumentare la capacità dei propri voli – obbiettivo primario di qualsiasi carrier – e ricavare più dollari per passeggero per miglio volato vendendo posti nelle classi superiori alla Economy, quella base. Il tutto mutuando un concetto tipico del mondo online: il modello delle aste applicato agli upgrade.

Questa la soluzione sviluppata da PlusGrade e adottata da diverse compagnie aeree come Air new Zealand, Virgin Atlantic, El Al, Ethiad e altre ancora. Il servizio proposto prende il nome di OneUp ed è riservato ai possessori di un biglietto aereo regolarmente acquistato attraverso le diverse alternative possibili. Entro sette giorni dalla data di partenza ogni viaggiatore è nella condizione di formulare un’offerta per un passaggio di categoria partendo da un importo minimo definito dalla compagnia aerea e con un valore massimo decisamente distante. Un indicatore visivo aiuta a comprendere le probabilità di successo del proprio bid sebbene non ci sia alcuna certezza al momento dell’offerta. Sarà infatti compito della compagnia aerea informare i viaggiatori dell’esito di ogni singola offerta indicando al vincitore il passaggio di classe, mentre a tutti gli altri verrà semplicemente reso noto che qualcun altro ha raggiunto l’obiettivo senza però notificare l’importo vincente. Questa soluzione che in qualche modo rende invisibile il meccanismo d’asta è probabilmente l’elemento vincente alla base del successo dell’iniziativa. Non è un caso infatti che gli introiti derivanti da questa soluzione siano superiori alla semplice e tradizionale vendita di moduli di upgrade. Un’ulteriore dimostrazione di come il consumatore sia contento di sganciare il proprio comportamento dalla ricerca del prezzo più conveniente nel momento in cui viene a percepire la situazione in cui si trova complessivamente attraente e stimolante. Quindi tutti soddisfatti e contenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu